domenica 5 luglio 2009

Marmellata di fichi


Ingredienti:
  • 4 kg. di fichi
  • 2 kg. di zucchero
  • 1 limone
  • 1 bacca di vaniglia
Tempo di preparazione: 2 ore

Difficoltà: *

Preparazione: pulite i fichi (senza però sbucciarli) eliminando il picciolo e le parti più dure.
Tagliateli grossolanamente e metteteli in una pentola con lo zucchero, la bacca di vaniglia spaccata a metà e il limone tagliuzzato finemente (tutto, polpa e buccia).
Mettete a bollire a fuoco lento, mescolando di tanto in tanto, fino a quando non sarà addensata (ci vorrà circa un'ora e mezza).
Invasettate ancora calda e capovolgete il barattolo per pochi minuti per creare il sottovuoto.
Poi rigirate i vasetti nel verso giusto affinché la marmellata non si attacchi al tappo.



Note: siccome avevo tantissimi fichi fioroni e, una volta che sono stati colti belli maturi, durano poco, ho trasformato in marmellata tutti quelli che non ho mangiato.
Ne ho mangiati tantissimi, da soli o con la focaccia, ma molti mi erano rimasti.
Purtroppo, quando è il periodo, maturano tutti insieme e bisogna consumarli in fretta.


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Manu & Slvia: non solo prosciutto e fichi.


8 commenti:

  1. mi salvo la ricetta perchè non ho mai fatto una marmellata e bisogna proprio che comincio con questa!
    adoro i fichi e come lo descrivi tu il procedimento sembra facile facile!
    questo fine settimana mi darò da fare! ;)
    ps. ma quanta marmellata mi viene con 4kg di fichi?????? vorrei regolarmi con i vasetti che ho! se non mi bastano devo comperarne altri eventualmente...

    RispondiElimina
  2. Ottima....anche io la faccio, e me la centellino perchè ne vado pazza! Niente a che vedere con quella che vendono....la marmellata di fichi fatta in casa ha dentro l'estate! Buona serata :-D

    RispondiElimina
  3. @ Luby: è vero, è molto facile da fare, ci vuole solo la pazienza di aspettare il tempo che cuocia.
    Qualcuno la fa anche con la macchina del pane, in quel modo si fa da sola.
    Con 4 Kg. di fichi ne vengono più o meno... 4 Kg., ho riempito 3 vasetti da un chilo (che erano del miele) e i due vasetti nella foto; giusti giusti, perché altri non ne avevo.

    RispondiElimina
  4. Roberto Ciucci12 giugno 2010 19:28

    Buongiorno a tutti, sono capitato in questo bellissimo blog "per caso" cercando una ricetta per la marmellata di limoni. Vengo al punto.Personalmente non consumo zucchero, mi chiedevo se ritenete possibile sostituirlo, per una marmellata, con il malto di riso. Nel caso, in che proporzione per Kg. di frutta? Grazie per la attenzione...A presto!
    Roberto Ciucci

    RispondiElimina
  5. @ Roberto: grazie per la visita.
    Riguardo alla tua domanda, non so cosa rispondere. Io non ho mai usato il malto di riso e quindi non ho idea di come possa funzionare nella marmellata. Penso comunque che si possa usare, come penso che lo zucchero si possa sostituire anche con altri "dolcificanti".
    Le quantità, secondo me, dovrebbero essere le stesse, dipende molto anche dai gusti, ossia da quanto vogliamo che la marmellata sia dolce.
    Magari, puoi fare una prova...
    Se provi, mi piacerebbe sapere il risultato.
    Tieni conto che questa marmellata tende comunque ad essere abbastanza liquida.

    RispondiElimina
  6. Farò una prova e posterò il risultato.Grazie a prestissimo.
    Roberto

    RispondiElimina
  7. Bene, la sostituzione sembra abbia funzionato. Ho provato con un kg. di frutta e 400gr. di malto di riso. Mi rendo conto che per i palati abituati alla "forza" dello zucchero, potrebbe essere meno gradevole. L'indubbio vantaggio è nell'esaltazione del sapore della frutta. Per aggiungere un sapore più deciso, si potrebbe sostituire il malto di riso con quello d'orzo; appunto più intenso. Saluti

    RispondiElimina
  8. Benissimo!
    Sono contento, grazie per le informazioni.

    RispondiElimina